Comunità Alloggio EOS

Stampa

Comunità Alloggio EOS | Aclicoop

La Comunità Alloggio EOS si rivolge sia a persone incoraggiate a intraprendere percorsi di autonomia personale, secondo la prospettiva della vita fuori dal proprio nucleo familiare, sia a persone che si trovano in condizioni di non poter rimanere in ambito familiare a seguito dell’aggravamento delle condizioni di salute psico-fisiche personali e/o della riduzione delle potenzialità di accudimento familiare, in modo temporaneo o definitivo. Può ospitare 10 persone, di sesso maschile e femminile, con disabilità psico-fisica, con un discreto livello di autonomia personale e relazionale.

Obiettivi della Comunità Alloggio EOS

- Garantire agli ospiti una risposta continuativa ai loro bisogni assistenziali e di cura nell’ottica del mantenimento e miglioramento della qualità della vita;

- progettare percorsi individuali di miglioramento/ mantenimento delle autonomie personali;

- promuovere un clima relazionale positivo e famigliare;

- favorire l'inclusione sociale del singolo ospite attraverso l'integrazione con le realtà territoriali del volontariato;

- incrementare le occasioni di conoscenza e uscita nel territorio;

- programmare le attività di gestione del tempo libero;

- offre un ambiente adeguato a fornire interventi educativi per la valorizzazione le potenzialità delle persone, sfruttando le opportunità offerte sia dalla vita di gruppo nella quotidianità, sia dalle iniziative comunitarie presenti nel Villaggio Solidale e nel territorio.

Questi obiettivi sono perseguiti senza perdere di vista famiglie e ambito sociale di provenienza delle persone. A garanzia del mantenimento di tali obiettivi la presenza del personale: un coordinatore, un educatore, operatori OSS, una infermiera e una educatrice del Villaggio Solidale che ha come compito la cura delle relazioni tra gli abitanti e lo stimolo di attività di socializzazione e culturali.

 


La Comunità Alloggio EOS si rivolge sia a persone incoraggiate a intraprendere percorsi di autonomia personale, secondo la prospettiva della vita fuori dal proprio nucleo familiare, sia a persone che si trovano in condizioni di non poter rimanere in ambito familiare a seguito dell’aggravamento delle condizioni di salute psico-fisiche personali e/o della riduzione delle potenzialità di accudimento familiare, in modo temporaneo o definitivo. Può ospitare 10 persone, di sesso maschile e femminile, con disabilità psico-fisica, con un discreto livello di autonomia personale e relazionale.