Home blog la vita nel Villaggio Ritmi e danze dal Mondo: amore a prima vista!

Ritmi e danze dal Mondo: amore a prima vista!

E-mail Stampa PDF

logo di ritmi e danze dal mondoDentro al Villaggio si sta bene. Si sta bene grazie alle persone che ci abitano e che ogni giorno lo rendono vivo e accogliente. Ma alcune delle sorprese più preziose a volte arrivano dalle persone curiose che vivono fuori e si avvicinano per creare un contatto. Questo contatto diventa poi qualcosa di più: un'amicizia, una collaborazione, una donazione, una proposta.

Poche settimane fa, dalla proposta e dalla vicinanza di Paola è nata un'occasione bellissima: far partecipare il Villaggio Solidale al festival "Ritmi e Danze dal Mondo" di Giavera del Montello, la più grande "festa dell'incontro con l'altro" del Veneto.

Cos'è Ritmi e Danze dal Mondo? Tecnicamente, un festival multiculturale di 3 giorni. Per rendere meglio l'idea, uno di quelli che di solito chiamiamo "festa dei popoli". C'è tutto quello che potresti aspettarti da una festa di questo tipo: una gran presenza di persone di etnie diverse, cucina etnica, intrattenimenti tipici dei Paesi più diversi, attenzione per l'ambiente, consumo critico e responsabile, promozione della cultura e delle arti, bancarelle con prodotti dal mondo…

Però, di feste multiculturali... non so tu, ma io ne ho viste tante, e molte volte me ne sono andato con un po' di

amaro in bocca. Si sa che organizzare grandi eventi è uno sforzo importante sotto tutti i punti di vista, ma spesso, pur di realizzarli, si finisce a cedere a compromessi, che rischiano di snaturare lo spirito di una festa dei popoli: così tra una bancarella indiana e una senegalese si trova il venditore di stoviglie e arredo casa, si infila il personaggio di massimo richiamo, anche se non centra nulla con la programmazione nel suo insieme, i visitatori vengono sommersi di messaggi pubblicitari di ogni tipo…

Confesso: nella mia testa anche "Ritmi e Danze dal Mondo" doveva soffrire di queste, pur comprensibili, pecche. E invece, dopo pochi minuti lì, mi son dovuto ricredere! "Ritmi e Danze dal Mondo" è la festa dei popoli più bella che io abbia mai visto. E quando dico "bella" voglio dire "eccezionale": amore a prima vista! I colori, i suoni, l'ospitalità, la musica, i volti, i profumi, le risate, il movimento in cui si finisce immersi fin dai primi momenti ti portano davvero in giro per il mondo! Stare lì a Giavera del Montello è come viaggiare velocissimi tra i tanti angoli della terra. Un continuo avvicendarsi di spettacoli e intrattenimenti originali, di storie autentiche, seguendo un ritmo vicino all'incalzare di una danza intorno al fuoco.

riccardo friede con bambini africani a ritmi e danze dal mondo 2012

Un piccolo aneddoto: avevo portato con me un ukulele, per passare il tempo che inevitabilmente resta scoperto quando si presiede uno stand informativo. Ho fatto in tempo a estrarlo dal suo fodero ed ecco che si avvicina un bambino algerino: "Posso suonarlo?". Il bambino è diventato subito un amico e così poco dopo suo fratello e così qualche ora dopo altri 4 o 5 bambini attirati dal suo divertimento… abbiamo fatto una piccola band di suonatori a casaccio, recuperando i suoni che potevano emettere l'ukulele ormai scordato, un ombrello, una cassettina di alluminio, due ramoscelli, una manciata di sassolini, tra il divertimento dei passanti.

Ritmi e Danze dal Mondo in due parole? Un villaggio. Un villaggio di cui c'è bisogno, un villaggio a cui sarà un piacere tornare, un villaggio che è un segno di civiltà, rispetto e fratellanza vera. E il posto giusto dove incontrare tante persone desiderose di stabilire un contatto che vada al di là della sbirciatina e della raccolta di informazioni che poi magari restano lì.

Grazie a Paola, a don Bruno, all'Associazione Ritmi e Danze dal Mondo, ai volontari: state offrendo un'alternativa splendida e siamo felici di essere con voi: anche il Villaggio Solidale ha bisogno di un villaggio!

Riccardo Friede


 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna