Un'estate tra pipistrelli, computer e ...un'ottima novità!

Stampa

Un'estate fra pipistrelli, computer e ...un'ottima notizia!


La vita nel Villaggio


UNA POSTAZIONE INTERNET PER TUTTI!
pulmino doblò carico di computerVenerdì scorso il nostro operatore Riccardo a bordo del suo fido Doblò arancione é stato a Marghera per ritirare dei computer dismessi dagli uffici dell'Agenzia delle Entrate. La possibilità era quella di ottenere delle macchine ancora in buonissimo stato di funzionamento da usare per allestire un po' di ufficio e da utilizzare per una cosa che crediamo farà simpatia a molti: una postazione Internet per chi vuole navigare in rete scegliendo il Villaggio Solidale come punto di partenza! Ci vorrà ancora qualche tempo prima di rendere operativo il tutto, specialmente per quanto riguarda le necessarie autorizzazioni per rendere pubblico l'accesso alla postazione. Resta in onda, appena ci sono novità te le comunicheremo!


 


AIUTO! IL SOGNO SI STA REALIZZANDO ...E "IL GRAPPOLO" STA PARTENDO!
Un bellissimo articolo di Laura De Nobili, presidente del gruppo di famiglie solidali "Il Grappolo", abitanti del Villaggio Solidale. A lei la parola!

laura de nobili famiglie solidaliQuesti sono i pensieri che mi hanno accompagnato nell’ultimo periodo prima di trasferirmi a Mirano, nella nascente comunità di famiglie di Mondo Comunità e Famiglia, prima esperienza di questo tipo nel Veneto, posta all’interno della realtà del Villaggio Solidale.

"Anche se ho tanto desiderato questa cosa, ora mi trovo a pensare: come farò a stare senza: la mia casetta che tanto mi piace, il vicinato, i portici, le piazze e le riviere di Padova, che conosco da quasi 50 anni, dove ho i miei riferimenti e so dove trovare quello che mi serve, in un ambiente che mi è familiare; ma soprattutto le amicizie, le relazioni importanti…. riuscirò a mantenerle? Sono perfino contenta di farmi i 30 andare e 30 tornare km al giorno per andare a lavorare a Padova perché così ho la scusa per viverla ancora e lo strappo è meno duro!

Sopravviverò al trasloco, io che non sono stata capace – neppure questa volta - di scartare le cose e scegliere di tenermi solo quelle essenziali? Riuscirò a vivere bene in una casa con 20 mq in meno o mi mancherà l’aria?

E poi, pensando alla comunità: riuscirò ad armonizzare i miei ritmi di vita con quegli degli altri? Io, abituata a viver da sola e a non dover render conto a nessuno, riuscirò ad integrarmi con la routine che hanno le famiglie con orari ben diversi dai miei?
Ce la faremo, ogni famiglia, ad attraversare i nostri cambiamenti necessari? C’è chi proviene da Venezia: pensate che cambiamento andare a vivere in “terraferma”; chi proviene da un’altra Comunità e quindi con una particolare esperienza, chi è arrivato qui, in avanscoperta e ha vissuto nel cantiere come unica famiglia per nove mesi e, ancora, chi pur arrivando dalla stessa provincia, in realtà non si risparmia nessun cambiamento. C’è chi si è trasferito con i figli, chi da solo e chi in coppia, lasciando nella casa precedente i figli ormai grandi. E altri arriveranno il prossimo anno. Siamo davvero un “Grappolo” , dove ogni acino è diverso ma, a fianco degli altri, costituisce una unità che è forte!

E i 5 bambini! Tutti che devono cambiare scuola e amici…..che fatica!

Continua a stupirci, e continuiamo a dircelo, la possibilità che abbiamo di poter vivere in un posto così bello, con le restauratrici che – per un bel po’ – si sono mosse tra i nostri scatoloni quando ancora erano parcheggiati fuori degli appartamenti, dando gli ultimi ritocchi ai muri. Sentiamo già molto forte il dovere di far fruttare un posto così, dove spero sia impossibile scordare “la memoria del dono”! All’interno di Mondo Comunità e Famiglia chiamiamo così l’impegno che ci deriva dal poter vivere certe occasioni, come quella di vivere in un posto come la Barchessa, dono che ci è fatto ma che dobbiamo poi far fruttare, in termini di relazioni fra le persone ancor prima che in termini economici.

Un altro grande dono lo abbiamo già ricevuto in questi mesi, con tutte le persone – soprattutto dell’Associazione Mondo di Comunità e Famiglia, ma non solo – che ci sono state vicino e hanno veramente fatto il tifo per noi. Ciò è stato veramente importante e vitale, facendoci sentire collegati a chi aveva già percorso questa strada o la condivideva: non ci siamo mai sentiti soli!

Il 22 dicembre 2007 ho visto per la prima volta questo posto, con la Barchessa che quasi non si poteva nemmeno visitare date le pessime condizioni, e ho ascoltato il progetto che c’era dietro e…ne sono rimasta conquistata. Io, una cosa così l’avevo proprio sognata….di notte, ancor prima di conoscere MCF: una grande corte dove si affacciavano realtà diverse: le famiglie, la comunità di bambini, gli anziani…insomma, la vita nelle sue varie sfaccettature. Qui non c’è la corte ma la Barchessa e penso sia pure più bella! Il 21 maggio 2011, ci ho dormito la prima volta e, devo dire che ci ho dormito proprio bene perché questo progetto ha proprio un buon profumo!"


- Laura De Nobili -


IN COMPAGNIA DEI PIPISTRELLI ORECCHIONI
Da qualche settimana le notti nella Barchessa sono state agitate dalla visita di una simpatica colonia di pipistrelli! Ma non poteva essere altrimenti: per chi non lo sapesse, il 2011 é l'Anno Internazionale del pipistrello! Ma lasciamo la parola ad un esperto, la persona a cui va il nostro "grazie" per il sopralluogo al Villaggio e per questo articolo, il dott. Edoardo Vernier!

"La città di Mirano si dimostra ancora una volta zona di interesse per la presenza di varie specie di pipistrelli che popolano i parchi e i giardini, e le ville storiche abbondanti nel suo territorio. Nell'area del Villaggio solidale di Mirano è stata trovata una colonia riproduttiva di Orecchione bruno (Plecotus auritus), di circa 15 esemplari; gli animali occupano la parte alta del portone di accesso, ora restaurata, e si rifugiano negli spazi tra le travi di legno e il soffitto. pipistrello chirottero orecchioneUn esemplare purtroppo deceduto è ora nelle collezioni del Museo civico di storia naturale di Venezia. La colonia è stata inserita tra quelle sotto osservazione, nell'ambito del Progetto Chirotteri di Federnatura, attivo dal 1988. Gli Orecchioni sono presenti con esemplari sparsi in tutto il Veneto, ma le colonie note sono poche, e quelle riprodutive ancor meno. Questa è la seconda colonia di questa specie trovata a Mirano (la specie è già citata per il Castelletto di Mirano); a distanza di alcune settimane, sono presenti solo 3-4 esemplari, ma non si sa se gli animali si sono spostati per il disturbo o per le normali dinamiche della colonia. Per ora l'importante è che siano stati ben accolti al Villaggio solidale!"
- Dr. Edoardo Vernier -


Notizie dall'ufficio


ENELCUORE SOSTIENE LA COSTRUZIONE DI CASA NUOVA AURORA
Ecco l'ottima notizia citata nel titolo di questa newsletter... E' fresca di giovedì scorso questo bellissimo annuncio: EnelCuore ha deliberato di sostenere la costruzione di Casa Nuova Aurora con un contributo di €200.000! EnelCuore é l'associazione costituita da Enel per sostenere la realizzazione di opere ed utilità sociale, uno degli enti di erogazione più solidi e generosi in Italia. Questo importante finanziamento é destinato alla realizzazione degli appartamenti protetti per persone con disabilità psicofisica, che lì potranno vivere un percorso di emancipazione e vita indipendente, condiviso con i loro conviventi e la comunità solidale del Villaggio! Un enorme "grazie" ad EnelCuore (e in particolare alla persona che in questi mesi di contatti ci ha seguito con tanta dedizione: la gentilissima dott.ssa Carmelina Grimaldi) che ha creduto in questo progetto e che ci dà i mezzi per portarlo a compimento.